Guida all’acquisto dei giocattoli prima infanzia con effetti sonori in base all’erà. Cosa valutare? Consigli e prodotti

I bambini molto piccoli hanno bisogno di sviluppare i 5 sensi perché, tramite questi e prima ancora di camminare, affrontano la conoscenza del mondo e dell’ambiente che vivono.

Proprio per questo, in commercio trovate, tra gli altri, i giocattoli con effetti sonori, importanti per sviluppare l’udito ma spesso anche gli altri sensi, in base alle funzioni che includono.

Alcuni, per esempio, mostrano anche gradevoli giochi di luci e colori che stimolano la vista, oltre all’udito.

In questa guida capirete qual è l’importanza dei giocattoli prima infanzia con effetti sonori e come sceglierli in base all’età dei bambini.

L’importanza dei giocattoli sonori nell’infanzia

I giocattoli prima infanzia con effetti sonori sono non solo divertenti, ma permettono ai bambini si sviluppare il senso dell’udito in particolare e gli altri sensi in generale.

Inoltre, sono utili per lo sviluppo cerebrale, in quanto consentono loro di comprendere il meccanismo della causa-effetto, soprattutto in quelli dove è previsto di interagire con i piccoli, grazie a pulsanti che attivano determinate funzionalità.

In commercio ne trovate di diversi modelli e ognuno di questi riproduce suoni di diverso tipo ma anche melodie e vere e proprie canzoni, spesso con annesse attività luminose.

I vantaggi

I giocattoli con effetti sonori, quindi, non serviranno solo a intrattenere i vostri bambini, ma anche a sviluppare le loro abilità motorie, cerebrali e sensoriali.

Durante la prima infanzia, i piccoli assorbono tutti gli stimoli dell’ambiente in cui vivono e ne assimilano le informazioni, anche in maniera molto rapida.

La scelta dei giocattoli va fatta in modo che questi possano permettere loro di essere stimolati e di fare conoscenza con l’ambiente, affinché ne traggano beneficio.

I giocattoli prima infanzia con effetti sonori riescono a lavorare sulla memoria dei piccoli, in quanto essi sono portati a ripetere i suoni e le azioni che servono per mettere in atto i meccanismi di riproduzione di questi.

I bambini imparano in fretta che, pigiando un pulsante o muovendo il giocattolo, ne seguirà un suono o una melodia, e così apprenderanno anche il meccanismo di causa-effetto.

Quali tipologie esistono

I giocattoli con effetti sonori sono presenti in diverse tipologie. Di seguito, Ve ne riportiamo qualche esempio, per fascia di età.

Ma sappiate che la scelta è molto più vasta e che potete davvero trovare di tutto, facendo una ricerca più approfondita.

Giocattoli sonori per bambini 0-3 mesi

Le giostrine per culla

Sono i primissimi giocattoli sonori con cui i bambini fanno confidenza e sono solitamente molto apprezzati.

I bambini molto piccoli non hanno modo di interagire con essi, ma sono affascinati dal movimento degli insetti (di solito apine o farfalle) sopra i loro occhi e dalle melodie rilassanti che solitamente suonano.

In questo modo, i bambini allenano l’udito, la vista e iniziano ad avere le prime percezioni degli spazi.

Chicco, Fisher Price, Brevi, Small Foot Company vi offrono dei prodotti bellissimi, sicuri e di ottima qualità.

Avete la possibilità di scegliere tra:

giostrine a carica manuale, il cui meccanismo interno si attiva tirando una cordicella;

giostrine a batteria, più comode in quanto non dovrete ricaricarle voi dopo pochi minuti e sicuramente più ricche di funzioni e melodie, spesso con musiche rilassati e stimolanti, da scegliere in base alle varie esigenze;

giostrine non motorizzate, ovvero senza alcun tipo di effetto sonoro, che si attivano solo se mosse da voi o dal vento.

Capite bene che queste hanno più che altro un impatto visivo sui bambini, e sono nate più a scopo decorativo.

I sonagli

Tra i più classici giocattoli sonori per bambini 0-3 mesi ci sono senza alcun dubbio i sonagli.

Sono dei giochini leggeri, di solito con pochi stimoli, per non eccitare particolarmente i bambini molto piccoli.

Vanno agitati ed emettono dei suoni molto delicati ma stimolanti. Inizialmente, dovete scuoterli voi per loro, ma presto saranno in grado di afferrarli da soli e di godere del suono provocato dal movimento della loro mano.

Le maracas

Le maracas hanno origini antichissime e sono nate nei paesi poveri dell’America Latina.

Sono degli strumenti musicali al cui interno sono presenti degli eletti mobili.

Agitando le maracas, i bambini percepiscono un suono, quindi un effetto della loro azione, che li aiuta a sviluppare il principio di casualità.

Le maracas, quindi, sono un ottimo giocattolo sonoro adatto per lo sviluppo di abilità sensoriali, cognitive e motorie.

Quelle originali e utilizzare da adulti e bambini più grandi, sono in legno. Per piccoli della fascia di età 0-3 mesi trovare anche maracas in stoffa o in plastica, molto più leggere e gestibili per loro.

Giocattoli sonori per bambini 3-6 mesi

I peluche sonori

In questa fascia di età, i bambini sono più attenti e ricettivi. Hanno assimilato il principio di causa-effetto, e sanno che una loro azione ha delle conseguenze.

È il momento di proporre dei peluche sonori, che emettono suoni, versi di animali o piacevoli melodie ed effetti luminosi.

Saranno i piccoli che, con le loro manine, proveranno a pigiare i tasti o il pancino morbido dei più piccoli peluche.

In commercio ne trovate infatti di tutti i tipi: da quelli di piccole dimensioni a quelli più grandi e con funzionalità maggiori.

La scelta dipende dall’età e dall’acquisizione di determinate capacità da parte dei piccoli.

I libri sonori per bambini

Sono dei libri che, soprattutto per la prima infanzia, sono generalmente realizzati in stoffa.

All’interno, vi sono delle parti che, se pigiate, emettono suoni o melodie. Oltre allo sviluppo uditivo, quindi, viene favorito quello tattile e visivo.

Tra l’altro, non è da sottovalutare l’importanza del primo approccio dei piccoli con i libri che, se coltivato, può essere di auto per il futuro dei vostri piccoli lettori!

Il telefono cellulare per prima infanzia

Tra tutti i giocattoli sonori esistenti, è indubbiamente quello più apprezzato dai bambini.

I vostri piccoli nascono vedendo tra le vostre mani questo affascinante oggetto e ne sono colpiti e incuriositi.

Sapete bene però che non è di certo un oggetto che può fare del bene ai vostri piccoli, e che psicologi e pediatri consigliano di non offrire loro almeno fino ai 5 anni di età e in maniera molto limitata.

Per farli approcciare ad esso però – anche perché, volenti o nolenti, sapete che farà parte del loro futuro – potete regalare un cellulare giocattolo.

Un tempo, del resto, esistevano i telefoni con filo e con cornetta, ricordate? Anche quelli molto amati dai bambini!

Il telefono cellulare non è che l’evoluzione di quelli e i giocattoli, si sa, vanno al passo anche con i progressi tecnologici della vita quotidiana.

Sono comprensivi di tasti che, oltre a simulare una vera e propria chiamata, emettono diversi suoni e melodie.

In alcuni modelli, sono previste delle attività che approcciano i bambini ai numeri o anche alle lettere dell’alfabeto.

Solitamente, poi, sono accompagnati da divertenti effetti luminosi.

I tappeti musicali

A questa età, i bambini sono capaci di stare seduti e probabilmente di gattonare.

È il momento dei tappeti musicali che sviluppano abilità motorie, oltre ai sensi.

I bambini, gattonando su questi, pigiano tasti e meccanismi che fanno attivare varie melodie, a volte accompagnate anche da effetti luminosi.

Trovate tappeti musicali in cui sono presenti anche attività utili all’apprendimento dei colori, delle forme e dei versi degli animali.

In base alle attività presenti, i tappeti musicali possono essere adatti anche quando i bambini crescono un po’ di più e fino ai 3 anni di età.

Se, per esempio, sono presenti anche i tasti di un pianoforte, i piccoli li utilizzeranno a questa età gattonando e, quando conquisteranno la posizione eretta e cammineranno, potranno divertirsi a saltellare e a ballare sopra di essi

Quindi, in una fase più avanzata, potranno stimolare anche la loro immaginazione e la socializzazione, perché sono ottimi giochi da fare in compagnia!

Giocattoli sonori 6-12 mesi

I cubi multi attività

Uno dei giocattoli sonori più scelto per questa fase, è il cubo multiattività.

Si tratta di cubi solitamente realizzati in plastica, con una serie di pulsanti che, quando vengono pigiati, emettono suoni o musiche.

Anche questi, sono disponibili con diverse attività a scelta, che deciderete in base a ciò che ritenete opportuno i vostri figli apprendano.

Giocattoli con effetti sonori e musicali dai 12 mesi in poi

Dai 12 mesi in poi potrete iniziare a proporre qualcosa di più complesso, come uno strumento musicale (pianola, chitarra, batteria…).

Ormai è risaputo quanto la musica abbia un effetto benefico sui bambini, soprattutto a livello psichico.

Consentire loro l’approccio a uno strumento musicale, è uno dei migliori regali che potrete fare, anche per quanto riguarda il futuro.

Le basi, infatti, si buttano fin dalla più tenera infanzia, ed è già da allora che si formano gusti e preferenze.

Vedere un bambino che, oltre a saper usare le console di gioco, sa suonare il pianoforte, è uno dei più grandi doni che possiamo fare non solo a lui, ma a tutta l’umanità.

Mamma blogger, scrittrice, ghostwriter e web content writer. Mi divido tra la soddisfazione dei bisogni delle mie piccole pesti e la scrittura. E ancora non ho capito quale delle due attività mi dia più soddisfazione!

https://rominacardia.wordpress.com/

Back to top
menu
giocattoliprimainfanzia.it