Quali sono i giocattoli prima infanzia più costosi: tutti i prodotti per caratteristiche, fasce di età, costi e marche

Volete sapere quali sono i giocattoli prima infanzia più costosi, perché dovete fare un regalo importante ai vostri bambini o a quelli di parenti e amici cari?

In questa guida troverete le informazioni che vi servono, con alcune curiosità sui giocattoli per i quali alcuni di voi potrebbero anche spendere un occhio della testa!

Attenzione, però: vale solo per chi poi, quell’occhio, se lo può ricomprare, altrimenti sceglietene uno costoso sì, ma che non vi metta sul lastrico! 😀

Perché si scelgono i giocattoli economici

Solitamente, quando si parla di giocattoli si associa la parola “risparmio”, che però non deve voler significare scarsa qualità dei materiali.

Quando si tratta di bambini, la qualità è uno dei requisiti fondamentali, perché serve anche a tutelare la loro sicurezza e la loro salute.

Il risparmio si riferisce soprattutto alla volontà di acquistare giocattoli non troppo costosi, per diversi motivi, tra i quali:

I bambini giocano poco tempo con un tipo di giocattolo e poi vogliono passare a provarne altri.

Acquistare sempre giocattoli costosi, potrebbe significare: bancarotta!

– I giocattoli vengono spesso distrutti nel giro di poco tempo, anche perché i bambini hanno bisogno di comprendere come sono fatti e di capire il meccanismo di causa-effetto, insomma, quando lanciano il cubo multiattivitá dal seggiolino e lo riducono in mille pezzi, è perché nella loro testolina di stanno chiedendo “cosa succede se lo scaravento a terra?!” 😀

Si è eticamente orientati verso un tipo di educazione non consumistica, che prevede l’acquisto di pochi ed economici giocattoli, per sostituirli con attività che prevedono l’utilizzo di materiali naturali o reperibili in casa.

Perché si scelgono i giocattoli prima infanzia costosi

I giocattoli più costosi vengono generalmente considerati per le occasioni speciali dei nostri bambini, come il compleanno, la comunione o il raggiungimento di un traguardo considerato molto importante.

Potreste trovarvi a scegliere un giocattolo costoso anche per il bambino di amici di cuore o di parenti stretti, oppure per fare una bella figura con persone con le quali vorrete iniziare a intrattenere rapporti importanti, magari di lavoro.

Insomma, anche per quanto riguarda la scelta dei giocattoli costosi, le motivazioni possono essere tante e varie.

Quali sono i giocattoli più costosi

Il costo di un giocattolo viene definito dal tipo di materiale utilizzato, dalle sue dimensioni, ma soprattutto dalle funzioni presenti e dalla sua originalità.

È ovvio, che i giocattoli più costosi siano quelli che prevedono soprattutto l’integrazione di meccanismi elettronici che permettono di svolgere una o più attività insieme ai bambini.

Tuttavia, esistono anche giocattoli che non prevedono alcun tipo di automazione, ma che hanno un costo molto elevato dovuto al fatto che si qualificano come pezzi unici o in serie limitate.

Oppure perché i materiali con cui sono stati realizzati sono di grande fattura o altissimo pregio, e questo ne giustifica il prezzo.

Ma andiamo a vedere nello specifico quali sono le tipologie di giocattoli più costosi presenti in commercio.

Macchine, moto e mezzi di trasporto vari per bambini

Tra i giocattoli prima infanzia più costosi e amati dai bambini, si piazzano si sicuro ai primi posti macchine, moto o scooter e vari mezzi di trasporto.

Questi tipi di giocattoli potrete regalarli a bambini da 3 anni in su, perché hanno acquisito determinate abilità motorie ed equilibrio.

Possono essere guidati dai bambini sia manualmente, ovvero per mezzo di pedali, oppure trovate i più costosi modelli elettrici.

Un giocattolo di questa tipologia non vi costa mai meno di 100 euro, e per quelli più particolari e accessoriati potete spendere anche fino a 300 euro.

Bellissime le riproduzioni delle Jeep, delle Mercedes e BMW.

Il Nerf

Il Nerf è un fucile a tamburo giocattolo, anche questo molto amato dai bambini, soprattutto dai maschietti.

In commercio trovate diversi modelli, alcuni anche molto economici.

Ce ne sono però di più costosi, con blaster motorizzato e tamburo rotante, che vi costerà meno intorno ai 130 euro.

Robot telecomandati

Anche qui, sul mercato trovate tipologie economiche e altre molto più costose.

Ci sono robot che interagiscono con i bambini e sono progettati anche per svolgere funzioni educative e di apprendimento.

Per un giocattolo del genere potreste spendere anche fino a 200 euro.

La casa delle bambole

Se volete fare un regalo che sicuramente conquisterà una femminuccia, regalatele una casa delle bambole!

Ma non in plastica e non a un solo piano. Sceglietene una in legno, magari anche un castello, per fare vivere momenti di gioco da sogno alle piccole!

Le più costose sono quelle che comprendono anche tutto l’arredamento, curato nei minimi particolari.

Costo? Non meno di 150 euro.

Learning tower

Se i bambini a cui dovete fare il regalo sono molto piccoli, potreste regalare una learning tower, ovvero una torre di apprendimento montessoriana.

La learning tower, anche se non è un giocattolo vero e proprio, consente ai piccoli di stare accanto ai genitori durante le loro diverse attività.

È una piccola e bassa torre, chiusa ai lati, in modo che il bambino possa sostare in sicurezza.

Quando la mamma sta cucinando, per esempio, il bambino può starle accanto e magari partecipare anche alle preparazioni in cucina, lavando le verdure nel lavello, per esempio.

Non è un giocattolo, ma si presta a trovare molte occasioni di condivisione di tempo con gli adulti, che per i bambini si trasformano nei momenti di gioco più sano e costruttivo!

Prezzo: intorno ai 100 euro.

Alcune torri sono anche dotate di pannelli con lavagna, che permettono ai bambini di divertirsi, se non vogliono in alcuni momenti collaborare con gli adulti.

Hanno anche delle scrivanie da associare, in modo da avere il proprio personale piano di appoggio.

In questi modelli, il prezzo si alza a circa 300 euro.

I droni e altri oggetti volanti

Per i bambini un po’ più grandicelli, dai 9 anni in su, potreste pensare di regalare un drone.

Informatevi però prima che abbiano uno spazio esterno in cui poterlo usare, altrimenti rischiamo di distruggerlo tra le pareti di casa!

In commercio trovate troni di diversa qualità, ma quelli di fascia alta hanno un costo che va dai 150 fino anche a 400 euro.

Potete scegliere anche un elicottero o un aereo telecomandato, sempre però informandovi prima sulla presenza o meno di spazi esterni in cui poterli usare.

Le cucine giocattolo

Ci sono in commercio alcune cucine giocattolo che non hanno nulla da invidiare a quelle vere!

Super accessoriate e realizzate in legno massello, con l’inserimento di diversi elettrodomestici come forno, fuochi, frigo e lavastoviglie, che imitano i rumori di quelli veri.

Adatte sia a femminucce che a maschietti, hanno un prezzo che va dai 150 ai 300 euro.

I gonfiabili da giardino

Per i bambini che possiedono un giardino o un terrazzo, un regalo molto gradito potrebbe essere un gonfiabile provvisto di scivoli e piscinetta.

Un regalo del genere permette ai bambini momenti di puro divertimento e non potranno che ringraziarvi a vita, per averglielo fatto!

Scegliete le dimensioni del gonfiabile in base a quelle dello spazio in cui deve essere posizionato.

Se non avete una buona conoscenza di ciò, scegliete altro, altrimenti rischiereste di fare un regalo inutilizzabile.

Il prezzo si aggira tra i 100 e i 250, per i gonfiabili di fascia alta.

I giocattoli più costosi del mondo

E veniamo ad alcune curiosità, dalle quali alcuni di voi potrebbero prendere ispirazione per un regalo di lusso e costosissimo!

Esistono alcuni giocattoli che, la gente “comune”, per acquistarli dovrebbe affidarsi a un prestito in banca!

E poi ci siete voi, che state leggendo e la cui informazione vi interessa particolarmente perché potreste farci un pensierino 😉

Ebbene, di seguito vi riportiamo l’elenco di alcuni tra i giocattoli più costosi al mondo:

La Barbie con gioielli

La più costosa Barbie del mondo è rivestita di gioielli e costa 600 mila dollari!

La Mattel l’ha ricoperta di collane e anelli scintillanti, e la piccola donna di plastica più famosa del mondo li porta con un’eleganza estrema.

Sicuri che sia un giocattolo di lusso solo per bambine? A mio parere ci giocherebbe anche una donna adulta 😉

Auto a pedali della Audi

È un modello retrò di Audi, un’automobile giocattolo a pedali che è messa in vendita alla modica cifra di… 18 mila dollari!

Se si rompe un pezzo non piangono i bambini, ma i genitori che l’hanno regalata!

I mattoncini Lego in oro

I mattoncini Lego li conoscono tutti, ma immaginavate ci fosse una versione realizzata in oro 14 carati?

Ora viene il bello, però: i mattoncini non sono venduti in confezioni da più pezzi, ma singolarmente.

Ogni pezzo pesa 25,65 g e costa… 15 mila euro!

Prima di pensare a un regalo del genere, quindi, fatevi prima due conti in tasca!

Orsetto di Peluche Louis Vuitton

Louis Vuitton ha vestito un semplicissimo orsetto bianco interamente con abito e cappello con le sue stoffe e le riconoscibilissime stampe del suo marchio.

Il suo prezzo? 2,5 milioni di dollari. Ma non temete, non si può acquistare perché è in esposizione al Teddy Beat Museum di Jeiu, in Corea.

O forse ci stavate pensando, ammettetelo?! 😉

Beh, a questo punto i giocattoli più costosi tra i 100 e i 400 euro che vi abbiamo proposto, in confronto sembrano anche molto economici! 😉

Mamma blogger, scrittrice, ghostwriter e web content writer. Mi divido tra la soddisfazione dei bisogni delle mie piccole pesti e la scrittura. E ancora non ho capito quale delle due attività mi dia più soddisfazione!

https://rominacardia.wordpress.com/

Back to top
menu
giocattoliprimainfanzia.it